Tutti gli articoli

Il primo bistrò dei racconti è stato un completo successo

Il 25 ottobre 2018 l’bistrò dei racconti di Berna ha tenuto il suo primo evento. Circa 40 persone hanno condiviso ciò che li ha aiutati ad affrontare gli eventi della loro gioventù. L’evento è stato un grande successo. Il prossimo evento si terrà il 10 dicembre 2018 a Olten.

I primi ospiti sono arrivati all'”Heitere Fahne” di Wabern un’ora prima dell’inizio del bistrot narrativo. Uno degli interessati ha tirato fuori spontaneamente il suo “Handörgeli” da uno zaino e ha interpretato le persone presenti di buon umore. Più tardi disse al gruppo che da bambino gli era stata negata la musica in un ambiente di violenza e oppressione, e che poteva sviluppare il suo talento solo come uomo adulto.
Le aspettative dei partecipanti per il primo bistrot narrativo erano alte. “Quello che è successo mi tiene occupato ogni giorno”, ha detto una donna prima dell’inizio dell’evento. Un uomo ha aggiunto: “Non parlo mai con gli estranei di quello che è successo”. E un’altra donna ha risposto: “Molte persone non sanno cosa significa quando una persona è davvero cattiva – noi sì. Per questo è importante per me parlare con altri che hanno vissuto la stessa esperienza”.

Dopo il benvenuto ufficiale di Urs Allemann, l’iniziatore del Bistrò dei racconti, i partecipanti hanno potuto scegliere il loro gruppo. In tre stanze hanno poi parlato di tutto ciò che li ha aiutati a fare i conti con le terribili esperienze dell’infanzia e della giovinezza.
Alcuni di loro raccontavano di come erano fuggiti in mondi paralleli e di come la fantasia fosse stata la loro salvezza.”Non guardo avanti, non guardo indietro”, un uomo ha riassunto la sua strategia di sopravvivenza. Altri raccontavano della perseveranza che si era sviluppata, che permetteva loro di padroneggiare la vita in seguito anche in circostanze avverse. E molti hanno nominato una persona speciale che ha restituito loro la fede nel bene: un insegnante che è stato giusto, un amico che ha dato forza, un uomo o una donna o i bambini che hanno riportato l’amore e la felicità.

Ci sono state occasionali lacrime quando i ricordi sono venuti a galla. Soprattutto, c’era molto sostegno e comprensione reciproca. “E’ bello sentire che altri hanno vissuto la stessa esperienza e sono comunque riusciti a farlo”, ha detto un uomo nel round finale. “Forse non siamo andati il più lontano possibile, ma siamo andati il più lontano possibile”.
A pranzo c’era un’atmosfera allegra e grata. E un uomo ha riassunto quello che molti pensavano: “Qui nel bistrò dei racconti si può parlare. Non li abbiamo mai ascoltati per così tanto tempo”.

Articoli recenti

Tutti gli articoli

Partecipate al Bistrò dei racconti

Non dispongo di un indirizzo e-mail

Se desiderate ricevere gli inviti ai vari eventi del Bistrò dei racconti e contributi specifici sul tema, iscrivetevi alla nostra newsletter.


I dati saranno utilizzati esclusivamente ai fini della trasmissione degli inviti e dei vari contributi e non saranno in alcun modo inoltrati a terzi. L’iscrizione alla newsletter può essere revocata in qualsiasi momento (ulteriori informazioni in merito alla protezione dei dati).