Tutti gli articoli

“Era una bella giornata” – secondo bistrò dei racconti a Olten

Il secondo bistrò dei racconti si è tenuto a Olten presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale. Quasi un centinaio di persone si sono riunite, hanno raccontato le loro storie di vita e hanno discusso di ciò che è urgentemente necessario per venire a patti con questo oscuro capitolo della storia svizzera.

Molti partecipanti hanno tenuto per sé le loro storie negli ultimi decenni, volendo proteggere se stessi e anche le loro famiglie dai ricordi dolorosi. Qui nel bistrò dei racconti hanno trovato un ambiente in cui parlare di ciò che hanno vissuto: “È bello poter parlare con persone che ti capiscono, anche se non puoi mettere tutto a parole. È così importante poter parlare con persone in grado di capire cosa ti è successo”, ha detto uno dei partecipanti. C’era grande fiducia all’interno del gruppo, le conversazioni erano profonde.

Quasi 70 uomini e donne provenivano dalla Svizzera tedesca e quasi 20 svizzeri e francesi hanno trovato la strada per Olten. Molti dei partecipanti erano già presenti alla prima manifestazione a Berna. In vari gruppi si sono raccontati reciprocamente ciò che li ha aiutati a continuare a vivere nonostante i traumi. O quanta forza c’è in queste persone, nonostante tutto. C’era spazio per raccontare come l’infanzia difficile abbia portato al fatto che più tardi si rimaneva spesso timidi. Altri hanno raccontato come hanno incontrato persone che hanno dato loro amore e sicurezza per la prima volta. C’erano lacrime quando si raccontavano le storie. Ma c’erano anche delle risate insieme.

Dopo un ricco pranzo i gruppi si sono recati ai workshop. Un gruppo ha chiesto come vivere in modo autodeterminato in età avanzata. Si è discusso di varie forme di vita nella terza età, dagli appartamenti condivisi a gruppi speciali in case di riposo e di assistenza, nonché della necessità di provvedere alla protezione contro gli influssi esterni. Nel gruppo che si occupa di “ispezione dei file” è stata formulata la richiesta di accompagnamento e sostegno nella ricerca di file spesso non solo difficile ma anche incriminante. Il terzo gruppo, dedicato al tema “Contro l’oblio”, ha chiesto una maggiore presenza nei media e ha formulato l’idea di essere coinvolto come testimone contemporaneo nelle scuole. Il gruppo “La storia della propria vita” ha espresso il desiderio di avere più reti nelle regioni.

Il tempo è volato. “È stata una bella giornata”, disse un uomo alla fine. Ha incontrato il suo amico, con il quale era in un orfanotrofio 70 anni fa, di nuovo qui a Olten. Storie come questa si possono trovare nell’ Bistrò dei racconti.

Articoli recenti

Tutti gli articoli

Partecipate al Bistrò dei racconti

Non dispongo di un indirizzo e-mail

Se desiderate ricevere gli inviti ai vari eventi del Bistrò dei racconti e contributi specifici sul tema, iscrivetevi alla nostra newsletter.


I dati saranno utilizzati esclusivamente ai fini della trasmissione degli inviti e dei vari contributi e non saranno in alcun modo inoltrati a terzi. L’iscrizione alla newsletter può essere revocata in qualsiasi momento (ulteriori informazioni in merito alla protezione dei dati).